#365Yoga – ‘Come gli alberi, ci sono la conseguenza di un processo di cambiamento’ Autore Bruce Nero

Siamo stati entusiasti di funzionalità di un giveaway di Bruce Nero Scrittura di Yoga: Una Guida per Mantenere una Pratica Diario, e ora ci sono semplicemente onorato di postare un pezzo dal suo blog qui su YD come parte del #365Yoga serie.

Sono nuovo di journaling? Vuoi saperne di più circa il processo? Se avete domande per Bruce si prega di aggiungere commenti! Ci riuniremo per un Q&A con il Signor Black.

Posa Dell’Albero

da Bruce Nero

“Che cosa è su questi alberi che ci ispira così? I nostri calendari e le nostre misure di nastro, diventano strumenti di umiltà quando si misura la nostra vita contro di loro. Toccare un albero antico–o meglio ancora–per abbracciare un albero antico, è quello di abbracciare il passato”.
–da John Moran Gazzetta di Luce: Il Diario Visivo di una Florida Fotografo naturalista (University Press of Florida)

Sul mio tappetino ieri mattina in un Albero di Posa, stavo pensando di John Moran preventivo per alberi–come se noi li abbraccio, abbracciare il passato.

Come ho alzato il piede destro fuori terra, collocato contro la mia coscia, e sollevate le braccia in alto sopra la mia testa, sono venuto a rendersi conto che tutto ciò che si abbracciano–amici, amanti, genitori, fratelli e sorelle, di lavoro, di passioni–ha un passato.

Proprio come gli alberi, sono la conseguenza di un processo di cambiamento che si verifica nel corso del tempo. La nostra vita è un culmine di pose, che si estende dal passato e raggiungendo in futuro, sempre in divenire.

Ora, quando vado su le mie passeggiate mattutine, mi sono vista gli alberi in modo diverso.

Il robusto i tronchi, i delicati rami e foglie luccicanti che ammiro ogni mattina lo stesso aspetto, come si guardano ogni mattina, le loro foglie bagnate con la rugiada del mattino, la luce del sole illuminando le chiome degli alberi, diffondendo la luce nel mondo.

Ma la mia passeggiata ho notato qualcosa che ho notato nel mio Albero di Posa: come il mondo e gli alberi sembrano vibrare, che irradia la luce, l’energia impennata fuori i rami e le foglie in aria, l’aria pulsante di vita.

Ora, quando guardo un albero, vedo più di un albero.

All’interno di ogni albero, proprio come all’interno di ognuno di noi–è una storia, un record di crescita dal seme al germoglio di albero maturo, di ricordi, di pioggia e di sole e nuvole e cielo azzurro, le esperienze dell’estate, primavera, inverno, autunno.

Posso vedere ogni albero, come un seme, può immaginare (nella mia mente) che emerge dalla terra, come un alberello e cresce in un albero giovane, la sua brillante foglie che sventolano nella brezza.

Il bilanciamento Albero di Posa (e il pensiero di John Moran citazione che abbraccia il passato) mi ha aiutato a comprendere che siamo tutti di cambiare, ogni giorno, ogni momento.

Ciò che vediamo non è la forma finale (di un albero o di un’altra persona o noi stessi), ma un singolo momento della trasformazione in corso della nostra vita.

Gazzetta Pratica:

Ha notato un cambiamento nel vostro Albero di Posa, poiché ha imparato?

Si oscillare su un piede solo all’inizio, cade non appena si solleva un piede dal pavimento? Non si lotta per trovare il tuo equilibrio alzare il piede? O si fa a entrare in posa con grazia, senza sforzo?

Oggi, come si entra Albero di Posa, si osserva come ti senti ad ogni punto di ingresso in posa. Come ti senti quando si imposta la vostra fondazione in Montagna Posa? Come ti senti, come si sposta il peso del corpo per la gamba destra e quando si solleva la gamba sinistra fuori il tappetino?

Non preoccupatevi se si oscillare o bisogno di provare un paio di volte prima di mettere la pianta del vostro piede contro il tuo interno coscia… o appena sotto il ginocchio… o di riposo appena sopra la caviglia. Notate cosa succede.

Dopo aver giocato in Posa dell’Albero per un paio di minuti, aprire il tuo diario per scrivere su come la posa può sentire diversi dai vostri sforzi iniziali. Pensate a come la posa potrebbe essere cambiato in pochi minuti che avete preso per esplorare la posa di oggi.

Si può vedere il “seme” di rappresentare e descrivere come si sentiva in quella fase iniziale? E si può vedere la crescita che hai fatto da allora, e descrivere come ti senti ora?