Al Di Là Di Donazioni: Come Si Utilizza Lo Yoga Per Guarire?

La maggior parte Americani, studi di yoga offrono donazione classi, sia come un continuo metodo di restituzione alla comunità, o come un evento specifico di soccorso. Non c’è dubbio che si tratta di una meravigliosa pratica, la donazione di istruzione e di dare via i soldi sono sia lodevole, preziosi gesti. Alla luce di questo standard stabilito che l’idea di donazioni è sorto in concomitanza con il recente omicidio di un Maryland Lululemon negozio dipendenti, Jayna Murray, all’interno di quasi 24 ore di notizie, e la risposta è stata sorprendente. Le donazioni sono diventati molti di yoga comunità di default—e, spesso, solo in risposta alla tragedia.

So che alcuni dei Popoli che hanno suggerito o emanate yoga relative donazioni in risposta a Murray morte. Sono i miei amici e mentori, e sono gentile, generosa gente che agisce con totale sincerità. (Questi suggerimenti e progetti è avvenuta giorni prima di Murray famiglia, hanno annunciato la loro intenzione di creare un memoriale del fondo; l’intento è sempre stato quello di rimandare la sua famiglia, dove il denaro è andato.) Quando si è mossi da un evento, vogliamo atto e noi vogliamo agire in fretta. Ancora non ho potuto fare a meno di chiedersi perché una donazione finanziaria è la prima risposta a una completamente insensato atto di violenza. Una buona azione è sempre buona, ma la donazione di denaro in Murray e il nome non ha più senso per me che la lettura ai bambini in suo nome o di volontariato presso una casa di cura. Non è la sfida di yoga per elevarsi al di sopra delle nostre abitudini? Perché dare soldi ora obbligatoria in faccia degli altri morti?

Naturalmente le donazioni sono necessari e utili in situazioni in cui le risorse possono alleviare la sofferenza. Mirabilmente, numerosi raccolta fondi lezioni sono state tenute stati (e continuano a essere detenuti) in nome Giapponese di sollievo. Ma nel caso di Murray, non c’era nessuna causa ovvia di donare a—perché non c’era ovvio modo per alleviare questa sofferenza. Praticità, come risposta a questo omicidio, non c’era posto

Come uno YD commentatore già sottolineato, parte della dolorosa riverbero di questo crimine coinvolti, dove hanno preso posto, in una “classe media bianca” commerciale pesante quartiere con un sacco di traffico di piede. Per molti, il nostro orrore era legato al nostro senso di instabilità, dopo aver assunto un spazio sicuro ha rivelato come non è meno pericoloso rispetto al resto del mondo, soprattutto quando il presunto assassino della storia di copertina era ancora creduto, e che i colpevoli sono stati pensati per essere due motiveless stupratori ancora alla grande. Stranamente, una volta Murray, co-lavoratore è stato accusato dell’omicidio, l’intera DC popolazione venne sollevato dal fatto che il reato è stato “non casuale”—come se di tanto in tanto di lavoro una retribuzione oraria di lavoro con qualcuno in grado di omicidio è qualcosa di più normativo o di meno preoccupante rispetto a immaginare la stessa brutalità commesse da uno sconosciuto sulla strada.

Inoltre, Lululemon è sinonimo di yoga e yoga è spesso sinonimo di sicurezza, sia emotivo e fisico, per i suoi praticanti. Per alcuni locali yogi, l’attacco di un Lululemon dipendente è stato vissuto come un attacco yoga comunità stessa, anche se non la copertura delle notizie di reato ricordato che Jayna stessa praticato yoga anche se a lei piaceva cross fit formazione. Ci sono più di un centinaio di omicidi in DC adeguata ogni anno, e non ho mai visto così tante persone di primavera in yoga basato su azione dopo una vita locale è perso. (Allo stesso modo, più omicidi non risultato in imprese locali, la creazione di una sei-figura ricompensa fondo in soli cinque giorni.)

Quelli in lutto Jayna Murray, siano essi conoscevano o personalmente o non, hanno diritto alle loro forme di comfort. Io non sono l’errore nessuno per fare quello che essi sono chiamati a fare per affrontare il loro dolore o il dolore degli altri. Ma lo yoga non dovrebbe essere utilizzato per creare un’illusione di controllo e di denaro non dovrebbe essere la nostra principale fonte di impegno significativo con il mondo. Voglio che il mio yoga comunità per essere uno spazio per essere in grado di riconoscere i sentimenti di paura e di impotenza, che si verificano quando una vita viene presa, dove insieme possiamo riconoscere la nostra fragilità e caducità, e dove non dobbiamo fingere che non c’è un diritto di azione per ogni azione sbagliata.

Mi è stato insegnato che una parte di una pratica di yoga è quello di imparare a essere con disagio, per osservare la vostra lotta, e di utilizzare ciò che Iyengar chiama “la sensibilità dell’intelligenza” che si sviluppano in asana, prima di reagire. È la nostra attenzione sulla creazione di uno spazio comunale per sperimentare e trasformare il dolore, o siamo di distrarre noi stessi con una routine di risposta? Nel Cuore dello Yoga, T. K. V. Desikachar, dice, “Se non c’è tempo per riflettere sulla situazione, non agiscono.” Voglio un yoga comunità che può essere altrettanto potente nell’azione in quanto è in inazione, una comunità che può essere tranquillamente solidale, senza cogliere per una soluzione. Voglio un yoga comunità diventa qualcosa di più di un piatto raccolta.