Caduta(ing) Saldo

jillian-fall-balance-brookda Jillian Pransky

Il racconto è…mi piacerebbe insegnato yoga per circa sei anni quando ho avuto il mio primo attacco di panico. Il mio 34-year-old sorella-in-law era morto di recente e sono andato a mettere il backup di tutti i suoi averi. Sulla strada di casa, mi sentivo come se io, me stesso, era in procinto di morire.

Guida da Maryland e New York City, tra le mie braccia andato intorpidito, sono diventato vertigini e a corto di fiato, la mia visione offuscata e i miei muscoli erano in agitazione e il debole. Ero sicuro di avere un attacco di cuore. (Dopo tutto, la malattia di cuore nella mia famiglia). Così, quando mi è stata diagnosticata da ER medici, come avere un attacco di ansia, ho litigato con loro. Come potrei avere un attacco di ansia? Io sono un insegnante di yoga…

Eppure, questo è il momento in cui la mia più profonda la pratica dello yoga è iniziato. Quando l’ansia rotto la mia armatura di protezione e ha rivelato livelli di vulnerabilità, come non ho mai vissuto prima.

Viviamo nell’illusione che siamo in grado di controllare gli eventi della nostra vita. Che le cose possono essere controllati.

Venire a patti con la mia ansia mi ha permesso di creare una pratica che inizia con la creazione di una fondazione su cui ci sentiamo al sicuro. Un tema ricorrente nei miei insegnamenti è aiutare qualcuno a sviluppare le competenze e gli strumenti necessari per vivere una robusta vita diventando sempre aperto e all’accettazione della vita della dualità. Esploriamo ciò che si sente come quando facciamo esperienza di noi stessi e la vita, come “solido” e non in modo solido.

jillian-fall-balance-practiceDa lì, iniziare a sviluppare una pratica che “supporta” la nostra vita, allo stesso modo i nostri piedi supportare i nostri corpi sulla terra. Il primo passo in questo processo è sempre a terra.

Quando siamo a terra, stiamo vivendo la nostra mente, il respiro, il nostro corpo nello stesso luogo, allo stesso tempo, – siamo incarnati. Questo ci permette di essere rilassato e presente in un modo che nient’altro può. La domanda fondamentale per la mia pratica, la mia vita, e il modo di insegnare è come noi diventa terra, in questo momento?

Attraverso la continua verifica con me stesso e con l’ambiente intorno a me, e avendo cura di rimanere in equilibrio, non ho avuto alcun ulteriore “attacchi”. Ma essere sicuri…faccio in tempo a prendermi cura di me stessa in questo modo.

E, mentre io pratico questo modo tutto l’anno, sono particolarmente consapevole che in questa stagione, abbiamo bisogno di ancora più attenzione per le pratiche di messa a terra, isolanti, e calmante. Per le probabilità sono alte che si possono non solo essere spazzato via entro l’autunno del timore di suggestiva bellezza, ma anche per la sua “windy” qualità. Anche il più stabile di noi può sentirsi un po ‘ meno radicata attraverso questa stagione di transizione.

In Ayurveda, la caduta è conosciuta come la stagione di Vata. Vata è “aria” elemento caratterizzato da vento e movimento, come pure la freschezza, la leggerezza e la secchezza. E ‘ questa energia che ci porta attraverso il processo di eliminazione e il processo di invecchiamento generale. In autunno e all’inizio dell’inverno, è la dominante di energia sia intorno e dentro di noi. Pertanto, in questo periodo dell’anno può farci avere un tempo più difficile la sensazione di messa a terra e di calma; si può agitare, rabbia, stress, più facilmente, diventano ansiosi, sparsi, o di “spacey” meno esperienza rigenerante sonno, o impoverire più veloce rispetto al normale.

In pochi minuti di pratica, si può iniziare la giornata con un senso di forza, la facilità e la consapevolezza. In questa sequenza di flusso attraverso le posizioni in piedi per creare groundedness, lato corpo apriscatole e respirare la consapevolezza di sollevare la vostra energia e promuovere la chiarezza, e in un piegamento in avanti, per aiutare a lenire il vostro sistema nervoso, senza sonno. Sentitevi liberi di iniziare o di seguire questa pratica, con una seduta di meditazione di consapevolezza. Premere play sopra o clicca qui per iniziare la vostra pratica.

TENERE IN MENTE PER LA TUA PRATICA QUOTIDIANA IN CLASSE O A CASA: IL FOCUS È SULLA MESSA A TERRA.

Fare attenzione a non tirare troppo la corda o esaurire te stesso nel tuo pratiche di questa stagione. La pratica dovrebbe essere rinforzante e rivitalizzante ma mai drenante o lesive. Non è il momento di diventare esausto e senza messa a terra.

Sempre spostare in un lento, regolare, costante. Lasciate che il vostro pose essere fluido (non staccato o rigida.). Muoversi come si muove attraverso l’acqua.

Pose dovrebbe incoraggiare la stabilità, ma non tenere troppo a lungo, che si diventa rigida.

Lasciate che la vostra consapevolezza di tornare più e più per i vostri piedi e le gambe, la fondazione della posa. Immaginate di rimanere collegato a terra. Enfasi radicamento tra i grandi dita anche come si sente il vostro tacchi nel profondo della terra.