Cosa Fare Quando la Vostra Pratica di Yoga Fori (Avventure nel Kundalini)

da Toni Nagy

Quando ho iniziato yoga ci sono stati così tanti cambiamenti tangibili per il mio corpo e lo spirito si sentiva come se la mia pratica rimasti incantati dalla magica sprite da un’altra dimensione del multiverso. Ho lasciato la classe sentimento euforico come blocchi cominciarono a dissiparsi, e ogni pratica ha avuto un impatto che palpitated il mio essere e coltivato la mia anima. Forse sono stato frustrato, non riuscivo a piegare la gamba dietro la mia testa con un aspetto sereno di dignità, ma sono stato incoraggiato dalla mia miglioramento e aveva grandi speranze di ciò che è a venire, se ho mantenuto l’impegno per il mio tappeto. I drastici cambiamenti dei miei primi anni di attività, infine, è stato sostituito dalle sottili sfumature dei miei anni intermedi, e ho cominciato a rendermi conto che, anche se ho ancora adorato yoga, la pratica, aveva raggiunto un plateau e diventare quasi noioso.

Certo, potrei davvero per entrare in connessione al mio posteriore sinistro rosa toe, concentrandosi sulla nocca del mio dito medio, o portare l’attenzione dei miei interna inferiore a sinistra poi di nuovo a destra, poi un po ‘ di sinistra-di centro-muscoli addominali, ma qualcosa circa la mia pratica sentito stagnante. Ero arrivato a un punto in cui sono stato in grado di fare ciò che ero in grado di fare, e tutto il resto non vale neanche la pena di tentare. Ho potuto tenere un corvo si posa, ma non aveva intenzione di perdere tempo con una gamba sola corvo con la gamba opposta estesa. Sì, una verticale per 20 respiri non era un problema, ma si spingono fino a handstand da uttanansana? Preferisco pensare che a cena. Non che mi aveva dato, ma il salto di qualità da dove mi trovavo per alcune di queste le pose avanzate sembrava così al di là della mia portata, che io non ero motivato a provare.

Come la mia visione della cosa ero in grado di iniziato a scarseggiare, così ha fatto anche l’intensità emotiva e mentale elemento della mia pratica. Non è che non mi sento bene dopo la lezione, ma la differenza è irrilevante. Non mi sentivo più che lo yoga gnomi erano respirazione spirulina infuso di aria nei miei polmoni mentre ballavo in una noce di cocco-juiced in cascata. Yoga è diventato qualcosa che ho fatto, non per quello che ero. La trasformazione dell’elemento non era raggiungibile, e stavo perdendo la mia comprensione degli altri componenti dinamici che una volta erano così diffusi.

Fino a quando ho trovato Kundalini…

Kundalini è di tipo particolare; io non ho intenzione di mentire. Gli insegnanti si vestono di bianco turbanti e fare i movimenti che può ricordare quella di trovare il vostro bambino interiore a un adulto di esplorazione di classe. Ma una volta che ho trasceso l’idea che non sempre hanno a guardare o suono grazioso, mi sono aperto alle infinite possibilità di trasformare la mia pratica.

La Kundalini Kriyas sono insiemi di movimento che stanno lavorando verso un intento specifico. C’è un Kriya per eliminare le tensioni e il dolore, per un intestino sano sistema, un altro per la trasformazione dell’energia sessuale e così via. Mi può sentire un po ‘ funky facendo ripetitivo aprire zampe corvo squat con le mie dita in una Venere di blocco, ma per sapere che io sono il collegamento alla mia essenza di sé è ben valsa la pena potenzialmente imbarazzante suoni.

Kundalini si concentra sulla resistenza, meditazione e mantra. Ho tenuto in posa per più tempo di quanto avrei mai sui miei propri, o anche mai pensato possibile, e quando sono uscito mi sono sentito come tutte le mie cellule erano stati lavati in bacche di acai. L’attenzione al mantra e la meditazione è come si è in grado di spingere oltre la sensazione che le tue braccia sono andando a cadere se si tiene tesa per un altro secondo di più, e prima che tu lo sai 26 minuti sono passati. Poiché la pratica è di andare oltre le limitazioni che ho trovato, che ho cominciato a scavare più a fondo nel mio io interiore e l’accesso a parti del mio corpo energetico che è stato latente per anni.

Lo Yoga è uno stile di vita che, una volta che si impegnarsi, è praticamente impossibile da abbandonare, e Kundalini ha animato la mia pratica quando ho avuto bisogno. Sono entusiasta per la classe, perché non so cosa aspettarmi, ma mi sa che lascio con un po ‘ di prospettiva nuova. Abbiamo gli yogi sono fortunati che ci sono così tanti diversi tipi di insegnamenti per noi per esplorare.

Toni Nagy, scrive per il blog tonibologna.com un fantastico blog su Toni Nagy e il suo bambino. Non è stato facile per Toni per ottenere il lavoro di scrittura per i Toni, e si dice dormiva il suo cammino verso la cima. Toni ha scritto molti messaggi di testo, ed è stato pubblicato da Huffington Post e Salon.com.