Estratto da un libro: ‘l’Insegnamento di Persone, Non Pose ” da Jay Campi

Jay Fields

Il seguente è un estratto da Insegnare alla Gente, Non Pose: 12 Principi per l’Insegnamento dello Yoga Con l’Integrità di Jay Campi. Restate sintonizzati per il giveaway!

2. Pratica.

Devi’ di pratica. Periodo.

Che un po ‘ di esso.

Ma cercherò di approfondire un po’.

Ricordo che alcuni anni fa di andare a una classe con un insegnante, non ho mai incontrato. Quando stavamo parlando prima classe ho commentato su come è bello, a volte, per andare a una classe e di qualcun altro che tenere lo spazio per voi. Ha accettato, e ha aggiunto che lui poteva contare su una mano il numero di volte che aveva fatto a casa sua. In quel momento sapevo che non sarebbe mai andare per la sua classe. Ho anche considerato walking out di destra allora e là.

Si potrebbe pensare che era scatti sentenza di fare, ma non posso. Perché dovrei pratica con qualcuno che non ha pratica di suo? Che sarebbe come avere un attore che interpreta un medico in TV prescrivere un ciclo di trattamento per me; egli conosce le parole da una sceneggiatura che ha letto, ma non ha veramente idea di cosa sta parlando dalla propria profondità di conoscenza e di esperienza.

Voglio essere in anticipo: io non sono molto pratica di tutti i giorni. Vado attraverso funks quando non ho pratica per un paio di giorni alla volta. E c’erano volte all’inizio del mio insegnamento, in particolare l’anno dopo il mio divorzio, quando l’ultima cosa che volevo era essere sul mio tappetino in azienda con nessun altro intorno. Vorrei passare settimane e settimane senza praticare.

Io sarà anche il primo ad ammettere che di questi tempi in cui non ho pratica non sono i miei giorni migliori—come persona o come insegnante. Sono giorni che sto a disagio o scollegato dal mio corpo. Io sono di solito evitare di fare una determinata sensazione. Zero. Io sono sempre evitare di fare una determinata sensazione. Per evitare una sensazione di disagio è davvero l’unica ragione per cui non si pratica.

Se è la tristezza o la rabbia o la paura o il giudizio, o semplicemente che ansia generale che se mi prendo il tempo per la pratica che ho vinto ‘ t essere in grado di ottenere tutte le cose importanti sul mio per fare la lista per il giorno—non pratico, perché sto evitando di me, non l’attuale pone.

A proposito, che l’ultima scusa è uno dei più grandi carichi di toro mi tenta continuamente di alimentarmi. Davvero? Che cosa sulla mia to do list è forse più importante che prendere il tempo per l’ancoraggio di me stesso, nella mia presenza? Senza questa presenza, io non sono davvero in realtà di vivere la mia vita, non importa quanto ho fatto. Invece sto in fase di esecuzione dei pensieri, delle fantasie e abituati modi di essere. E senza una connessione sentita per me, non riesco veramente a connettersi o essere presenti con chiunque altro. Questo è un ostacolo per l’insegnamento, per non parlare di autentica in materia di alcun tipo.

Questo non per dire che se la metto in pratica la mattina mi rimangono un segnale di presenza per tutto il giorno. Difficilmente. Ma approfondire il solco di sapere come ottenere la mia mente a tacere, che è un buon solco di approfondire. E non mi danno più la consapevolezza cosciente di ciò che sta accadendo emotivamente ed energeticamente dietro i pensieri che sto pensando, che mi aiuta a sentire di più la messa a terra (anche se è a terra in un funk). Essa contribuisce anche a me effettivamente sentire il mio corpo, che è di importanza fondamentale in termini di essere in contatto con ciò di cui ho bisogno—e con ciò che i miei studenti hanno bisogno.

Ho scoperto nell’ultimo anno, in particolare, che sono molto meno tolleranti di emotivo arrestare l’energico grigiore e il fisico di tenuta sento da non praticanti che sono tutti potenzialmente i sentimenti di disagio che ho potuto incontrare andando sul mio tappetino. Ritengo che questo sia un punto di svolta, e ho notato una differenza nel mio insegnamento, anche se posso solo prendere 15 minuti sul mio tappetino del mattino, sento di avere più di integrità per offrire a causa di esso.

E questo è ciò che la pratica è tutto: l’integrità. La vostra integrità come persona e come insegnante, e l’integrità che il loro insegnamento ha da offrire yoga comunità. Senza andare al tappeto, giorno dopo giorno, non è possibile conoscere le pose da dentro e fuori. Ancora più importante, non si può conoscere se stessi dall’interno verso l’esterno. E se non sai le pose o la vostra auto in questo modo, come si può anche cominciare a condividere le pose con gli altri, o conoscere gli altri in pose?

Pratica non si tratta di essere perfetto. Si tratta di essere se stessi. Si tratta di ottenere passato le linee di difesa per trovare il morbido, gommoso, dolce center. Si tratta di essere in grado di essere con te quando sei in box e quando sei fuori la parete vertiginosa. Si tratta di far crescere la vostra sensibilità per quello che si sente di essere nel vostro corpo. Si tratta di notare ciò che devi fare per cercare di fuggire, e ciò che funziona per stabilirsi in. È per acquisire un ampio spettro di esperienze come un essere umano in un corpo, in modo da poter collegare più con gli altri esseri umani in tutta la loro esperienza di se stessi in un corpo.

Andando Più In Profondità

Penso che una delle cose più difficili per me, come insegnante, a ricordo del mio personale per la pratica dello yoga è che è, appunto, personale.

Per ora due ore fino a quando insegno la mia classe e non ho studiato ancora questa mattina. Riesco a sentire il modo in cui voglio andare al mio tappetino in modo che io possa ottenere centrata per il bene dei miei studenti e di capire una sorta di sequenza, piuttosto che semplicemente utilizzando il tempo per ottenere ciò di cui ho bisogno per me e per la fiducia che mi basta essere presenti informerà il migliore della classe.

Così iniziamo: la tua pratica non è per il tuo insegnamento. È per te. Non per il fissaggio di te o di capire come essere un insegnante migliore o anche per realizzare una posa. È per essere voi.

Tutte le altre cose, come il fatto di essere più informato di insegnante e di diventare più abili a handstand sarà solo accadere se si pratica. Diventare se stessi attraverso la pratica, tuttavia, richiede la creazione intenzionale di spazio per se stessi.

Detto questo, uno dei maggiori ostacoli per la pratica a casa è la sensazione che ha da guardare in un certo modo, si ottiene centrato e tranquillo e poi eseguire un warm-up, una serie di posizioni in piedi, altri seduti pose e colpi di scena, pranayama, meditazione…sai, ben arrotondati.

Da alcuni giorni che è grande come un insegnante è bene avere un ben arrotondati, di pratica e di essere davvero familiarità con le pose. E ancora, se l’intenzione è quella di praticare essere presente, essere umano, la pratica non sempre guardare come “yoga”.

Alcuni giorni la mia pratica sembra come prendere una tazza di tè al mio tappetino e sorseggiando mentre ho letto la poesia. Alcuni giorni sembra che il curling sotto il mio yoga coperta e piangere e snotting tutto il mio tappeto. Alcuni giorni sembra di avviamento tunes e andando avanti e indietro tra le pose e di bottino agitazione. E alcuni giorni sembra molto propositivo sequenza delle chiamate effettuate-in posture seguita da una lunga meditazione.

La cosa è, non ci può essere molto di incoscienza, in pratica allo stesso modo, ogni mattina, come non ci può essere in pratica non a tutti. È così facile venire al vostro tappeto e basta andare con i movimenti, senza mai veramente sentire la pienezza del momento presente.

Perché si pratica?

Come potete dire la differenza tra quando ti eserciti per te e quando ti eserciti per il bene dei vostri studenti?

Che cosa è una regola che avete per voi stessi intorno a praticare? Rompere!

Jay Campi è un insegnante di yoga e scrittore con oltre 14 anni di esperienza di insegnamento a livello nazionale e internazionale. Con una laurea in Kinesiologia e un master in Trasformazione Educazione, il suo approccio allo yoga è intelligente come è relazionale.

Per ulteriori informazioni su Jay libro e il corrispondente teleseries inizio giugno 11, si prega di visitare il www.graceandgrityoga.com.