Racconti di un Bendy Mamma: la Vita e Fuori dal Tappeto come Yoga Insegnamento Mutha

momsdayyoga-sarah

da Sarah Wells Kohl

Sono stata una madre per quasi 13 anni. Ho praticato yoga per 18 anni e l’insegnamento di yoga per poco più di 5 anni. Penso che. Non mi ricordo più perché, onestamente, fare la matematica. Ho un figlio che è quasi un adolescente e, una volta che è successo, ho sorta di dimenticato qualsiasi linea temporale diversa da quanto tempo è passato da quando alzò gli occhi su di me, ha attaccato il suo 11-anno-vecchio fratello, o quante volte ho dovuto urlare a entrambi di entrare in doccia e si PREGA di UTILIZZARE il SAPONE!

La maternità. Cosa posso dire? E ‘ una pratica quotidiana dello yoga in sé e per sé.

E ‘ stato un difficile anno per noi. Mio marito, morto tragicamente a fine 2012 e stiamo cercando di trovare la nostra strada in questa vita senza di lui. Alcuni giorni sono più facili da alcuni giorni sono più difficili. È come una vita lunga Vira 3 – tutti traballante e incerto e imprecare qualcuno nella mia testa, ma ci costume, spettacolo e pratica questa nuova vita ogni singolo giorno. Yoga e fuori dal tappeto, sto dicendo. Alcuni giorni sono luce, anche gli altri sono molto scure, per tutti noi, ma ce la stiamo facendo.

I miei ragazzi hanno ognuno aveva una propria pratica yoga da quando erano 5 anni. Ciò ha dimostrato di essere incredibilmente utile per me e le mie capacità genitoriali perché sanno che alcuni pranayama e possibile utilizzare che per calmare se stessi verso il basso, se ricordo. Altri tempi, si passa attraverso la casa come totale pazzi e sto pronti a dare il loro asana di disperazione. In quei momenti, li ho faccio loro età saluti al sole. Si dovrebbe provare! Se hanno energia sufficiente per trattare la casa come se fosse una pista NASCAR, hanno energia sufficiente per fare 13 Surya Namaskar A o B.

Di solito, alla fine di esso, la loro furia è finita e l’ordine è stato ripristinato. Occasionalmente, tuttavia, essi tirare questo trucco su di me. Sono stato conosciuto per essere un po ‘SENZA FILO APPENDIABITI quando le cose si fanno fuori controllo con la mia casa, e uno o entrambi i ragazzi mi dicono di fare un po’ di yoga, siediti, respirare. Ammetto che, quando lo fanno, io tipo di voglia di resistere e dire loro: “NON dirmi COSA FARE, BAMBINO,” molto lo stesso come i miei studenti di tutto voglio dire a me quando li ho premuto Utkatasana per un periodo di tempo prolungato. Proprio come i miei studenti, tuttavia, devo capire alla fine che ciò che mi viene detto di fare è la cosa giusta.

Odio quando sono di destra.

Potrei fare un lungo elenco di altri modi di essere di una yogini mi ha aiutato nella mia maternità viaggio, ma sono sicuro che vedrete un sacco di questi elenchi. Sicuramente faranno parlare di come Chaturanga braccia ci consentono di portare in tutti i generi alimentari in un viaggio, come l’ampia falcata di Vira 2 ci ha aiutato a raggiungere il vagare bambino in un flash prima che correva con la testa nel traffico, o come Ustrasana aiuta ad aprire il nostro cuore, in modo che si può piegare in quattro per assicurarsi che i nostri bambini ottenere ciò di cui hanno bisogno.

Voglio dirvi qualcosa che si potrebbe non sentire altrove. Il numero uno modo che essendo un praticante di yoga e insegnante di yoga mi ha aiutato a essere una madre che mi ha insegnato che io non sono perfetto e questo è bene. E ‘ più che bene. E ‘ perfettamente imperfetto, perché questo è ciò che gli esseri umani sono.

A volte si cade. A volte facciamo un volto impianto. A volte trascorriamo tutta la pratica rannicchiata in un Balasana, e, a volte, abbiamo solo voglia di morire per un po ‘ in Savàsana. Va bene per fare tutte quelle cose, dentro e fuori il tappetino. La pratica mi ha anche insegnato che io sono il più forte che abbia mai conosciuto che potrebbe eventualmente essere, sono più flessibili e penso che io sono in grado di andare lontano e di impegnarsi per una vita sul tappeto, a prescindere da quello che sembra, di giorno in giorno, così come una vita con i miei figli, non importa che cosa potrebbe portare.

A meno che non dimentica di usare il sapone. Tutte le scommesse sono spenti.

Sarah Wells Kohl, 200CYT, vive a voce alta in Columbia, MO, con i suoi due liberi e figli e tre enormi cani nevrotici. Lei è un insegnante di yoga Yoga Sol e yoga scrittore, con pezzi pubblicati su YogaDork, Elefante Giornale, Libero Abbraccio Yoga Volte, Teachasana, e il suo blog personale, Sarahsana.wordpress.com.

Questo post è parte di un 4-parte la festa della Mamma, della serie “lo sai che sei un yoga mamma quando…” Leggi gli altri post:

Top 10 Segni che Sono una Yogini Madre (Di Pelliccia Umani o Elfi) di Nancy Ontano

Le lezioni del Primo Anno di un Primo Tempo di Yoga Mamma di Erica Rodefer Inverni

Bambino Cane da Toni Nagy