Yoga Selfies: Qual è il Tuo Intento?

kelly-yoga-selfieda Kelly Barrett

Un paio di settimane fa ho fatto qualcosa che non avrei mai pensato di fare: ho cambiato il mio Facebook la foto del profilo una foto di me a fare yoga sulla spiaggia.

La mattina successiva, ho camminato nel mio ufficio e la prima cosa che uno dei miei colleghi ha detto è “Come si fa a fare anche questo??!” Ci volle un momento per capire di cosa stesse parlando, ma poi abbiamo avuto una conversazione sulla posa. Ho spiegato come ottenere in verticale, e abbiamo chiacchierato un po ‘ di più su yoga in generale.

Ma non ho potuto fare a meno di sentire timido su di esso.

Poi un paio di settimane fa (perché è veramente solo una questione di tempo) Il New York Times ha pubblicato un articolo sullo yoga selfies e in tutta Internet laminati i suoi occhi. Mi preparai a ricevere a giocare in difesa per una squadra io non ero sicuro che volevo essere. Ma io sono in quella squadra, Squadra di Yoga Selfies.

Io non sono neanche lontanamente a un corso di yoga selfie Insta-star (come lo sono molte delle persone intervistate entro i Tempi’ articolo). Ho iniziato a prendere i video di me a fare yoga a casa, una mattina, circa quattro mesi fa, quando ho messo il mio MacBook sul pavimento di casa mia, e impostare un video per registrare per vedere che cosa il mio allineamento sembrava in un’inversione di tendenza. Poi si è verificato a me che cosa un ottimo strumento di apprendimento potrebbe essere, e che potrebbe servire come un mezzo per guardare la mia pratica asana cambiare nel tempo. Una notte ho preso una merda, a bassa risoluzione fermo immagine del pavone posa e considerata la loro pubblicazione su Instagram. Ho pensato, che sarebbe il più narcisista cosa mai?

Ho deciso che sì, era un po ‘ narcisista, social media, in cui una certa componente di narcisismo esiste il nucleo della maggior parte degli utenti l’esperienza individuale. Ma mi sono accorto che la mia condivisione di queste immagini è venuto da un luogo di istruzione, l’ispirazione e l’apprezzamento per lo yoga. Io credo che ci sono molti praticanti di yoga su Internet che la vedono in questo modo. Non c’è una posa che ho mai imparato a fare del tutto per conto mio. Lo Yoga è la pratica di conoscere il vostro vero sé, ma è anche profondamente radicata nella comunità. Se la gente ha visto una bella posa e ispirare loro di controllare una classe di yoga o approfondire la loro pratica o correggere qualcosa di pericoloso che stavano facendo, o se si potrebbe correggere qualcosa di pericoloso che stavo facendo, per me ne è valsa la vanità del selfie. Io continuo a sperare che l’intenzione dietro l’immagine brillerà attraverso, nonostante quello che il potenziale di percezione da parte di alcuni.

Ci sono stati momenti in cui ho dovuto tenere questa intenzione. A volte, mi sento me stesso, con priorità per ottenere un buon tiro ottenere attraverso la mia sequenza di messa a fuoco sul mio respiro. Questi sono momenti in cui ho dovuto fare un passo indietro dalla condivisione. Io ne fanno un punto ora per passare attraverso la mia pratica al mattino e poi se c’è tempo, registrare un video dopo o più tardi quella notte. Per me, per ora, funziona.

Ma è la pubblicazione di immagini di una pratica di yoga su Internet un yogica cosa fare? Questo po ‘ di esitazione non è abbastanza di sinistra di me. Ma penso che una parte della natura di condivisione, perché mentre si può certamente controllare le nostre intenzioni, siamo in grado di controllare quelle degli altri. La mia esitazione emerge quando ho raccapricciante commenti da parte di estranei o io sono seguita da una ragazza su Tumblr che è chiaramente in lotta con i problemi che una posa di yoga immagine non sta andando per aiutare. La mia esitazione si affievolisce quando richiede una conversazione con qualcuno che altrimenti non avrebbe pensato di yoga quel giorno, come il mio collega.

Quando si tratta di questi Internet yoga-lebrities, non posso parlare per loro intenzione. Tuttavia, direi che è abbastanza ovvio che il loro focus è su cosa piace e clic e occhi sulla loro pagina e più dollari di pubblicità o corpi nelle loro classi e laboratori, o qualsiasi altra cosa. Lo Yoga è un grande business, e non credo che cambierà e forse, in qualche modo, che è una buona cosa. Forse abbiamo bisogno di fantasia (yoga) pantaloni pone per ottenere le persone interessate in pratica, e poi trovare la loro strada da lì, un percorso che non sta in piedi sulla testa, ma su ciò che ha permesso loro di fare fuori il tappetino.

Come il visualizzatore di immagini, abbiamo il potere di esercitare la nostra intenzione. Si è venuto da un luogo di intimidazione o di rispetto? Si è venuto da un luogo di invidia o di apprezzamento? Si è venuto da un luogo di giudizio o crescita?

Kelly Barrett è un PR professionale e insegnante di yoga che vivono in Washington, DC Ha completato i suoi 200 ore di formazione degli insegnanti nella primavera del 2013, dopo aver trascorso anni caduto in amore con il trasformativo, in qualità di yoga. Kelly scrive anche sulla sua esperienza con lo yoga al suo blog personale, nomnomnamaste.tumblr.com.